Mu!
2 agosto 2010
Luci di Hanoi
5 settembre 2010
Show all

La Terribile Vegemite

Ero arrivato in Australia da neanche una settimana, ero fresco, aperto a tutto ciò che potesse accadermi. Non sapevo niente, ero piccolo e indifeso in questo immenso continente. Mi trovavo nel Melbourne International Backpackers, un grande ostello nel centro città dove avevo deciso di stabilirmi per i primi dieci giorni del mio viaggio. Era un ostello tranquillo, aveva un buon prezzo, e più importante, aveva la colazione inclusa.

Dopo una settimana, però, quello che era diventato il mio principale pasto quotidiano stava diventando monotono e quei corn flakes non riuscivo più a digerirli. Ma quel giorno cambiò tutto. Mi ero svegliato, presto come sempre, e sceso in cucina avevo trovato di fronte una fantastica novità: accanto alle marmellate si trovava un immenso barattolo di nutella. Cinque chili di nutella, lì, sotto il mio naso, ad aspettare nient’altro che la mia testa ci si tuffasse dentro. E così fu. Cioè no, non proprio. Presi quattro fette di pane e con un cucchiaio, la prima postata a portata di mano, ne spalmai una quantità spropositata su ognuna di esse. Tonnellate di nutella ricoprivano il mio pane. Ero felice. Mi sedetti, con calma, al solito tavolo pronto a gustarmi quella deliziosa colazione. Il dramma mi aveva sorpreso al momento dell’addentamento. Il primo morso fu il panico, ma capii tutto: quella non era nutella. La prima cosa che pensai fu che soltanto una cosa ha quel colore e non è nutella. Ma chi poteva aver riempito un barattolo intero di merda? Chi poteva avermi fatto questo? No, non era possibile, nonostante il sapore me la ricordasse.

Il secondo morso fu la conferma, era qualcosa di peggio. Era lei, la terribile e famigerata Vegemite. Per tutta la vita sono stato in cerca di qualcosa che non mi piacesse, ma mai avevo trovato un cibo che mi desse veramente il voltastomaco e nonostante avessi ormai perso le speranze anche quel giorno era arrivato. La Vegemite, una crema spalmabile fatta di concentrato di lievito, al primo morso, se non soltanto all’odore, riesce a far capire subito la sua principale caratteristica: l’immangiabilità. Quel giorno è ormai lontano, ma soffro ancora quando ricordo quei momenti. Non preoccupatevi per me comunque, al mio ritorno porterò a tutti quintali di Vegemite, riempirò il mio zaino solo di lei, per far provare a tutti voi ciò che ho patito in quella calda mattina di fine Gennaio.

10 Comments

  1. Leon777 ha detto:

    AH ah ah! Ho riso cosi tanto che mi son quasi uscite le lacrime lol!

    Anche a me faceva schifo all'inizio quando l'avevo provata sia in Italia sia in erasmus da amici aussie!

    Però in Australia grazie alla "supervisione" e ai consigli di un altro amico aussie me ne sono innamorato 😉

    Ora che son ritornato in Italia ne ho portato un barattolino con me…me la sto mangianco con i Taralli ha ha ha! Fantastica!

  2. Gian ha detto:

    Dì la verità: la sera prima ti eri imbottito di birra e al momento della colazione eri ancora ubriaco! Come si fa a confondere la vegemite con la nutella? Il barattolo di vegemite ha un'etichetta gialla con scritto VEGEMITE, il colore è nero dall'aspetto ceroso e non marrone come la nutella!

    Comunque io l'ho conosciuta in Australia e da allora non la mollo più! Quando finisce la ricompro su Ebay. La VEGEMITE è deliziosa, ma il gusto è molto forte e bisogna spalmarne un velo sottile. Se ne spalmi sul pane in quantità industriali come facciamo noi Italiani con la nutella, è ovvio che fa schifo

    • Angelo Zinna ha detto:

      No in questo caso avevano dei barattoli da 5kg non marchiati, mi hanno fregato maledetti. Gliel'ho dato comunque una seconda possibilità, e una terza, e una quarta. Ho ancora brutti ricordi.

  3. gabriella mandra ha detto:

    Abituata con le nostre colazioni fatte di latte biscotti e nutella, le colazioni australiane erano diventate una tortura! Pero dopo qualche settimana mi sono abituata e il tost con tanto burro e lo strato sottile di vegemite sono diventati uno dei sapori che hanno accompagnato i mesi fantastici trascorsi in australia!! Continuo ad usarla anche qui in italia 🙂 🙂 come un rito x mantenere un sottile legame aussie:-) 🙂 🙂 🙂 🙂 ! Tost, uno strato abbondante di buon burro e uno strato sottilissimo di vegemite accompagnati da preziosi ricordi:-) 🙂 🙂 🙂

  4. DavideTB ha detto:

    MaxMoeFoe su Youtube ne ha mangiati 3 barattoli interi

  5. Flavio ha detto:

    io avevo sentito parlare della famigerata Vegemite dai miei nipoti che sono stati in Australia nel 2008, e la mia nipotina me la aveva descritta come disgustosa. Bene 2 giorni or sono avendo ospiti australiani ho avuto la possibilità di assaggiarla, non nascondo che ha un sapore molto forte ma posso dire che mi è piaciuta 😀 😀 😀

  6. Roberta ha detto:

    Belin! L'ho letto solo ora..mi sto pisciando addosso!

    Condivido alla grande! E loro ne vanno matti! Pazzesco!

  7. Maddy ha detto:

    Io sono una Aussie DOC, e adoro Vegemite, ogni anno mia cugina mi manda un vasetto. Hai fatto l'errore di spalmare una grossa quantita'. Pane tostato, un bel po' di burro ed un velo di Vegemite.

  8. Silvia ha detto:

    Mamma mia! E ridete una volta tanto! Ma è un articolo divertente e il senso di esso è che la vegemite fa schifo. .. questo vuole far capire… no ci sono sempre loro… I critici per mestiere! Ma fatevi una risata e basta… io ancora ho le lacrime xchè sono stata in Australia e so di cosa parla.

Rispondi