Australia On the Road: Outback
26 gennaio 2012
Nuova Zelanda On The Road – L’Isola Sud
26 febbraio 2012
Show all

Australia On the Road: Wild Wild West

Il “Wild West”, il percorso meno battuto, quello che parte da Darwin fino a raggiungere Perth, la capitale piu` isolata del mondo. Da molti considerata la migliore rappresentazione della vera Australia, tralasciare il Western Australia in un viaggio on the road lascierebbe un vuoto che soltanto questo luogo ancora selvaggio puo` colmare.

La popolazione dei Sandgroper, cosi` vengono chiamati gli abitanti del Western Australia, supera di non molto i due milioni, di cui quasi la meta` vive nell’area di Perth, un dato poco interessante se non fosse che questa regione copre una superficie pari ad oltre un quarto di quella europea. La densita` della popolazione del WA e` di 0,9 abitanti per km2, contro i 201 abitanti per km2 italiani. Una landa desolata insomma, da esplorare con pazienza, da conoscere e apprezzare lentamente, dal torrido nord, al verde sud.

Quando andare e quanto stare?

Tutto quello che e` stato detto riguardo la costa est vale per la costa ovest. Nella parte meridionale la piu` alta stagione e` nei mesi di dicembre e gennaio, il pieno dell’estate, le vacanze scolatische e le ferie natalizie, mentre nell’estremo nord lo stesso periodo coincide con la stagione delle piogge e dei cicloni. Questa volta pero` l’itinerario descritto di seguito parte dall’alto, da Darwin, andando a scendere a sud verso Perth, per seguire il circuito iniziato da Melbourne in senso antiorario.

Partire poco prima dell’inizio dei monsoni quindi, ad Ottobre ad esempio, per scendere andando incontro alla bella stagione della parte bassa del WA, e` la scelta da fare.

Ancora una volta il tempo non e` mai abbastanza e per percorrere oltre 4.000km e un minimo di tre/quattro settimane sono necessarie per esplorare questa vastissima area.

Come farlo?

Sopratutto nel nord sono centinaia i chilometri che separano una “citta`” dall’altra, ed un camper e` la soluzione piu` comoda, anche se molte zone rimarranno irraggiungibili senza un fuoristrada 4×4. In alternativa una macchina e una tenda possono bastare. In entrambi gli estremi, Darwin e Perth, le possibilita` di noleggio sono molte, ma tenere d’occhio gli annunci di vendita puo` essere una buona idea, dato che il mercato dell’usato e` grande, ed e` pratica comune acquistare un mezzo al punto di partenza e rivenderlo allo stesso prezzo poche settimane dopo, all’arrivo.

Diverse compagnie di trasporti percorrono ogni giorno il Western Australia da nord a sud, quindi, se si preferisce il bus alla macchina, basta acquistare il biglietto tappa per tappa, oppure hop on & off, su siti come Greyhound, Integrity Coach Lines e McCafferty’s.

Agenzie di viaggi organizzano molti tipi di tour, per gruppi ristretti o numerosi, ma i prezzi rimangono molto alti e le uniche tappe sono spesso soltanto le principali attrazioni. Allo stesso tempo, se si e` soli e l’idea di percorrere migliaia di chilometri non attrae, forse aggregarsi ad un gruppo puo` rendere l’esperienza piu` piacevole.

Itinerario

Da Darwin si riparte verso sud, tornando in direzione Katherine, dalla quale si imbocchera` la Victoria Highway, in direzione ovest. Il primo giorno di viaggio scorre lungo una strada dritta in un ambiente arido, passando dal Gregory National Park, fino ad arrivare al confine con il Western Australia. Si arriva a Kununurra, la prima comunita` che si incontra all’ingesso del WA, e la porta alla regione del Kimberley, un’area alla portata di pochi, data la mancanza di strade e infrastrutture. Una deviazione a Wyndham e al Perry Lagoon Nature Reserve rende bene l’idea di quello che e` la frastagliata costa di questa parte d’Australia. Proseguendo da Kununurra, ci si ferma al Bungle Bungle National Park (consigliato anche qui un 4×4), per visitare queste curiose catene montuose dalla forma rotonda, per poi rimettersi sulla Highway fino a Broome, la famosa localita` turistica che si affaccia sull’Oceano Indiano. Broome si e` sviluppata negli anni passati come centro per la pesca e la raccolta di perle, mentre oggi e` una piccola cittadina che raccoglie centinaia di turisti nella stagione secca. Cable Beach e` la spiaggia piu` famosa, e la Staircase to the Moon, a Roebuck Bay, e` il fenomeno naturale che fa sembrare il riflesso della luna piena sull’oceano una serie di scalini che salgono verso il cielo.

Ci troviamo finalmente sulla costa, e la prima sosta dopo Broome e` sulla lunghissima 80 Mile Beach, la spiaggia che si estende per quasi 130 km. Si raggiunge poi Port Headland, una comunita` di pescatori e minatori piu` che una citta` vera e propria, dalla quale si deve fa una scelta. Svoltando verso l’entroterra, in direzione Tom Price si raggiunge il rinomato Karijini National Park, mentre rimanendo sulla costa si arriva a Karratha, altra conosciuta localita` turistica per famiglie. Entrambe le strade si riuniscono all altezza di Exmouth e Coral Bay, che si affacciano sulla Ningaloo Reef, la barriera corallina del Western Australia, considerata da alcuni migliore della Grande Barriera Corallina del Queensland, in quanto meno frequentata da turisti e piu` vicina alla costa.

Si prosegue verso sud, e dopo aver passato il centro agricolo di Carnarvon si raggiunge Shark Bay e Monkey Mia, sulla penisola occupata dal Francois Peron National Park. Monkey Mia e` diventata negli ultimi anni una delle principali attrazioni di tutta la costa per i suoi delfini che ogni sera si avvicinano alla costa dove i turisti impazienti possono vederli e dargli da mangiare. Le opinioni su questo luogo sono contrastanti, c’e` chi lo vede come nient’altro che una trappola per turisti e chi lo apprezza per la sua unicita`, rimane il fatto che la vita subacquea in quest’area sicuramente non manca, e chi e` interessato a conoscerla ha molti mezzi a disposizione.

Segue Kalbarri con il suo National Park, per poi rientrare nella fascia piu` temperata del territorio, a Geraldton, per poi proseguire fino alla meta finale, Perth. L’area di Perth offre diverse attrazioni, come Rottnest Island, a mezz’ora di traghetto, o poco piu` lontano il Pinnacles Desert, nell’entroterra, in cui dal deserto piatto spuntano delle curiose formazioni rocciose provenienti dall’epoca in cui questa zona era ricoperta dal mare.

Costi

E` difficile calcolare il costo esatto di un viaggio nel Western Australia, nel nord, nelle zone meno popolose vole il discorso dell’outback, il costo della benzina puo` arrivare a 1,80$ al litro, e le possibilita` di rifornimento sono poche, mentre al sud il prezzo rimane nella media. Lo stesso vale per i campeggi o l’accomodazione, molte sono le aree di sosta gratuite, ma appena ci si avvicina alle localita` turistiche come Broome, Exmouth e Shark Bay, tutto aumenta. A Darwin, Broome e Perth gli ostelli per backpackers sono molti, ma sul resto della costa la scelta e` ovviamente limitata.
Leggi il resto della guida sul grande circuito australiano, partendo dalla East Coast e passando dall’Outback.

1 Comment

  1. vilma ha detto:

    ottimo blog!

    tra una settimana inizio questo giro, al contrario, cioè da perth a darwin poi intendo scendere nel red district fino ad adelaide, rientro su perth

    è il mio primo giro downunder, ho scelto volutamente la wild side nella wet season, spero di riuscire!

Rispondi