Segnale stradale Australia
Cambiare Vita per un Anno: Working Holiday, l’Opportunità per Viaggiare Lavorando in Giro per il Mondo
31 maggio 2012
Travel blogger
5 Cose che Non Vorrei Più Leggere su un Travel Blog
17 giugno 2012
Show all

Come Sopravvivere al Full Moon Party in Thailandia – La Guida ad Una delle Feste Più Grandi del Mondo

Full Moon Party Thailandia

L’isola Koh Pha Ngan è uno dei paradisi tropicali situati nel Golfo della Thailandia, che ogni anno viene visitato da turisti da ogni parte del mondo per le sue spiagge bianche, acque cristalline e il clima di pace che regna in questo luogo ancora non del tutto sviluppato. O forse no. Chi vogliamo prendere in giro, se migliaia di ragazzi ogni anno, per pochi giorni al mese, invadono questo posto non è altro che per uno dei rave più grandi del mondo, il Full Moon Party, che ogni mese, durante la notte della luna piena, si tiene sulle spiagge di Haad Rin, nel punta meridionale dell’isola.

Questa festa, nata da un gruppo di hippie negli anni 80 e ingranditasi a dismisura fino ad oggi, raccoglie fino a ventimila persone da ogni angolo del globo nei mesi di alta stagione, e tra alcol, droghe, giochi con il fuoco e musica che non smette di suonare fino a tarda mattinata non si può che definire uno dei party più selvaggi del mondo. Organizzare un viaggio a Koh Pha Ngan in vista di questo evento però non è sempre così semplice, ed è bene essere a conoscenza di quelli che sono i rischi veri e le leggende, e di dove si può risparmiare qualcosa o essere truffati.

Come e quando arrivare?

Le date in cui si svolge il Full Moon Party si possono trovare sul sito ufficiale dell’evento, ma arrivare almeno tre o quattro giorni in anticipo è consigliato per trovare una buona scelta di alloggio. L’isola in questi giorni è letteralmente invasa dai turisti, quindi prenotare o arrivare con il maggior anticipo possibile è una buona idea sopratutto per chi viaggia con pochi soldi, in quanto le guesthouse più economiche si esauriscono rapidamente. Per arrivare a Koh Pha Ngan esistono varie possibilità. Per chi ha tempi ristretti l’opzione migliore è acquistare un volo economico con Air Asia per Koh Samui oppure Surat Thani e poi prendere uno dei numerosi traghetti per l’isola della festa. I voli per Koh Samui partono dalle principali città del sud-est asiatico quotidianamente, ma anche in questo caso è bene prenotare per tempo in quanto i prezzi tendono a salire all’avvicinarsi dell’evento. Per chi preferisce viaggiare via terra invece le opzioni sono molte. Da Bangkok il metodo più semplice è acquistare un biglietto combinato in una delle numerose agenzie di viaggio che comprenderà sia il bus che il traghetto e vi porterà dalla capitale all’isola in una nottata, partendo intorno alle sei di sera, e arrivando intorno all’ora di pranzo il giorno dopo. Per chi preferisse viaggiare in modo indipendente e più economico è necessario recarsi alla stazione sud degli autobus con i mezzi pubblici (assicuratevi che sia la stazione sud, in quanto la stazione nord è dalla parte opposta della città e i bus che partono da qui si dirigono solamente in direzione contraria), e poi acquistate un biglietto per la città portuale di Surat Thani, 650 km a sud di Bangkok. Da Surat Thani si può poi prendere il traghetto direttamente per Koh Pha Ngan, oppure passare da Koh Samui. Un’altra opzione è andare in autobus da Bangkok a Chumphon, e poi prendere il traghetto per Koh Tao, l’isola famosa per le sue scuole di scuba diving, e poi procedere per Koh Pha Ngan. I prezzi variano a seconda della compagnia, il bus più economico da Bangkok a Surat Thani, senza aria condizionata, costa solo 196 Baht, ma è più realistico aspettarsi di spendere intorno ai 300 per un autobus statale di seconda classe. I traghetti variano di classe e velocità, ma per un biglietto diretto da Surat Thani a Koh Pha Ngan ci si può aspettare di pagare una cifra tra i 400 e i 500 Baht.

Dove dormire e come spostarsi?

Come già detto la scelta per l’alloggio è ampia, ma solo se ci si organizza in anticipo. Le guesthouses a Koh Pha Ngan sono numerose e variano da semplici camere con letto e ventilatore a strutture di lusso. Durante il Full Moon Party quelle che tendono ad esurirsi più rapidamente sono le più vicine alla spiaggia di Haad Rin, dove si svolge la festa, e le più economiche sono quelle nella parte settentrionale dell’isola, a distanza più grande dall’azione. Viaggiare in coppia può essere economicamente vantaggioso, in quanto la grande maggioranza delle camere in affitto sono doppie ed essendo in due e arrivando per tempo si può trovare alloggio a prezzi veramente bassi, come 150-200 bath a testa, anche se la maggior parte delle guesthouses partono da 500 Baht a camera in su. I viaggiatori solitari sono spesso costretti ad affittare un’intera camera doppia, in quanto le singole sono limitate. Che si trovi alloggio più o meno vicino all’area della festa ha un’importanza relativa, in quanto il mezzo di trasporto più comune è lo scooter che tantissimi viaggiatori noleggiano per esplorare l’isola. I prezzi per il noleggio di scooter di cilindrata più piccola partono da cifre intorno ai 150 Bath (sempre contrattabili, in particolare se si affitta per più giorni) e come garanzia viene spesso trattenuto il passaporto. Da evitare però è recarsi al Full Moon Party in motorino, in quanto potrebbe essere facilmente danneggiato tra la folla e non sempre si è in condizione di guidare al ritorno. Per la festa infatti sono a disposizione molti taxi, spesso organizzati dalle guesthouses stesse, che però si fanno pagare cari durante la notte più vivace del mese.

Si può dormire sulla spiaggia? Non è illegale, ma fortemente sconsigliato. Portare valigie e beni di valore con sé per accamparsi sulla spiaggia sarebbe stupido, ma questo non è l’unico rischio. In un gruppo di ventimila persone non si sa che tipo di persone si potrebbero incontrare e dopo un evento del genere trovare un posto pulito dove dormire potrebbe essere un’impresa.

Come si svolge la festa?

Il Full Moon Party inzia la notte della luna piena al tramonto e va avanti oltre l’alba. Nel caso il giorno coincida con una festività buddhista la festa viene rimandata al giorno dopo. Per accedere alla festa è necessario acquistare un biglietto d’ingresso del costo di 100 Baht che viene venduto solamente alle porte della spiaggia di Haad Rin. All’interno della festa si trovano giocolieri, mangiatori di fuoco e decine di stand che vendono i famosi “bucket”, ossia le bevute servite in formato secchio, oltre a diversi bar in cui è posibile comprare da mangiare. Lungo tutta la spiaggia si susseguono DJ e impianti che suonano ogni tipo di musica, da techno o trance a musica pop e latina, l’ora di picco è tra le dieci e le due di notte, ma l’evento va avanti fino al mattino.

Rischi e pericoli

Guidare a Koh Pha Ngan
I principali rischi riguardanti la guida degli scooter in questa isola sono due, il primo scontato, l’altri meno conosciuto. Prima di tutto c’è lo stato delle strade, che seppur buono in molte parti non è sempre ottimale, non mantenuto, con mancanza di segnaletica ed è quindi sempre necessario mantenere gli occhi aperti. Guidando senza casco, in due, o non rispettando i limiti di velocità, raramente si verrà multati ma è necessario sapere che le assicurazioni di viaggio non coprono in caso di incidente se non si è in possesso di una patente valida per la guida del mezzo noleggiato (che comunque vi verrà dato se richiesto al momento del noleggio!).

Scarpe coperte
Andare ad una festa in spiaggia scalzi o in infradito può sembrare normale, ma per il Full Moon Party, è invece un grosso errore. Vestire scarpe coperte durante la festa non solo vi proteggerà dai tanti vetri e bottiglie rotte che si trovano per terra, ma anche dai tanti fattoni che vi pesteranno i piedi senza neanche accorgersene.

I famosi “bucket”
Cosa sono questi bucket? Sono secchielli da spiaggia riempiti di alcol. Di solito si può scegliere la base alcolica e il mixer (Red Bull, Coca cola, Sprite) oppure si può chiedere un “Thai Bucket” composto da whisky thailandese, Red Bull thailandese e coca-cola e i prezzi variano da 150 a 350 Baht. La pericolosità di questa bevanda sta nel misto tra Red Bull thailandese (l’originale, senza bollicine e molto concentrata) e alcol, in quanto il nostro corpo nasconde i sintomi dell’ubriachezza grazie agli stimoli della sostanza energetica. In pratica non ci si rende più conto di quando si è raggiunto il limite, e continuando a bere si può finire male. I bucket sono sempre composti da una bottiglia da 375ml di alcol e una lattina di mixer e una cosa da tenere sott’occhio è il sigillo presente sulle bottiglie per essere sicuri che queste non siano state aperte in precedenza e diluite con altre sostanze.

Droghe
Come in ogni festa del genere le droghe circolano, ma in molti si dimenticano che le sanzioni sull’uso di stupefacenti in Thailandia sono molto pesanti. Il principale rischio nell’acquisto di droghe al Full Moon Party è che queste sono spesso vendute da agenti di polizia in borghese, che non aspettano altro che catturare un altro turista in possesso di sostanze per dare l’esempio, oppure, in alcuni casi, per una mazzetta.

La corda di fuoco
Una delle attività più famose, e stupide, del Full Moon Party è la corda di fuoco che viene saltata da centinaia di persone durante la notte, e ne manda all’ospedale altrettante. Tra i numerosi giocolieri e mangiatori di fuoco troverete un gruppo di persone a roteare una corda infuocata lunga una decina di metri, aspettando un altro idiota che corra per saltare. Si comincia lentamente e il ritmo aumenta se si riesce a saltare per più tempo, fino a che la corda ci colpisce o si riesce ad uscire. In molti si dimenticano che saltare sulla sabbia non è come saltare su un terreno consistente, ma sopratutto che curare un ustione a un rave non è sempre la cosa più semplice.

Stare lontani dall’acqua
Fare un bagno sotto la luna piena potrebbe essere un’idea attraente, se non fosse che al Full Moon Party, l’oceano è il bagno pubblico e una nuotata nell’urina di ventimila persone non è la cosa più piacevole.

Beni personali
Lasciate tutto ciò che considerate di valore nella vostra camera. Portate alla festa nient altro che i soldi in contanti che avete intenzione di spendere ed una copia del vostro passaporto. Tutto il resto potrebbe andare perso, rubato o danneggiato.

Insomma il Full Moon Party è veramente un evento unico, ma festeggiare in modo intelligente può evitare di trovarsi in brutte situazioni e magari dover tagliare corto il viaggio per cui si è sudato tanto. Party smart!

1 Comment

  1. Alfredo ha detto:

    Il full moon party è una festa che non ci si deve far mancare, l'ho provato ed è incredibile. Addirittura ho pianificato il viaggio in Thailandia in modo da essere a Koh Phangan giusto nei giorni del Full Moon….. ne è valsa la pena.

Rispondi