GoPro Hero 3, la Migliore Videocamera da Viaggio? Non Proprio (Una Recensione Obiettiva)
7 dicembre 2013
37 Cose (di Viaggio) che Puoi Regalarmi per Natale
13 dicembre 2013
Show all

Due Anni in Oceania: Working Holiday Australia + Nuova Zelanda

Un viaggio che dura due anni non è una pausa di riflessione. Non è un periodo di ferie dal lavoro o una pausa dalla routine di casa. È un cambiamento totale. È un’esperienza di vita. È un percorso incerto, ricco di tanti alti e di altrettanti bassi. È un viaggio, sì, ma muoversi è soltanto l’inizio.

Due anni in Oceania non sono una scelta che si fa da un momento all’altro e non sono certo qui io a tentare di convincere nessuno che un biglietto di sola andata è la via per la felicità. Partire per un viaggio a così lungo termine è una decisione personale e soggetiva che richiede tempo, meditazione. Bisogna sentirsi pronti a lanciarsi e tagliare temporaneamente le proprie radici, e questo non è sempre semplice. Quello che è importante sapere è che oggi l’opportunità, per chi questa decisione l’ha presa, c’è ed è disponibile a tutti. È quella del Working Holiday, il visto che permette di lavorare e viaggiare per un anno intero in Australia o in Nuova Zelanda. Su queste pagine ne abbiamo parlato spesso e andando un po’ a ritroso troverete decine di articoli che discutono questa esperienza.

Un anno, o sei mesi, o anche solo tre in Australia oppure in Nuova Zelanda sarebbe per conto suo un viaggio già lungo e intenso, che pochi si concedono nel corso della propria vita. Ma per alcuni non è abbastanza. E io questo non lo sapevo, se non fosse che da quando ho pubblicato le due guide al Working Holiday ho notato un incremento costante di persone che continuano ad acquistarle entrambe. Alcuni mi dicono di voler tagliare la corda e trasferirsi in modo permanente downunder, e per questo decidono di visitare entrambi i paesi con il WH per valutare in quale valga la pena fermarsi. Altri invece partono per l’Australia pensando di tornare nel giro di pochi mesi, ma una volta arrivati, influenzati dal virus del viaggio, di tornare indietro non ci pensano proprio.

Il governo australiano concede un anno nel territorio per vivere, lavorare e viaggiare ai cittadini italiani sotto i 31 anni. La Nuova Zelanda offre la stessa possibilità e per chi alla scadenza del primo visto vuole trasferirsi da un Paese all’altro bastano pochi click per ottere lo stesso permesso. L’immensa Australia e la minuscola Nuova Zelanda sono però due realtà molto diverse. Ognuna merita di essere conosciuta, ma ognuna richiede tempo. Viaggiare per anni consecutivi è possibile, per la maggior parte delle persone, in poche regioni del mondo. Questa è una di quelle: si parla inglese, c’è lavoro ed è legale cercarlo, è facile muoversi. L’unico problema? Questa opportunità è concessa una volta soltanto nella vita. E per questo bisogna sfruttarla al meglio.

Da oggi, qui su Exploremore c’è un offerta. Invece di acquistare le guide al Working Holiday singolarmente per 7,99€ l’una, è possibile acquistarle entrambe, contemporaneamente, per 11,99€. Non è uno sconto di Natale o una promozione speciale, sarà così per sempre. Questo oltre a ovviamente voler premiare chi decide di organizzare il proprio viaggio con entrambe le guide, vuole essere un modo per dare la possibilità a chi è ancora indeciso di capire quale destinazione è la migliore, senza dover acquistare ognuna delle due guide a prezzo pieno quando poi nella realtà ne utilizzerà soltanto una. Vuole essere una spinta a partire, che è poi il motivo principale dell’esistenza di Exploremore.

Per capire meglio i contenuti delle guide, puoi leggere la presentazione (e le opinioni di chi l’ha già utilizzata) di Working Holiday Australia – Vivi, Lavora e Viaggia nella terra dei Canguri e poi quella di Working Holiday Nuova Zelanda – Esperienza agli Antipodi. Entrambe sono state aggiornate recentemente, con tutto ciò che c’è da sapere per chi ha in mente di partire nel 2014.

 

WHA e WHNZ sono composte da circa 200 pagine ciascuna. Queste non includono immagini, fotografie o aria fritta, solo informazioni pratiche dalla prima all’ultima riga. Acquistando le guide riceverete un link tramite il quale scaricare il pacchetto. All’interno di esso i due libri sono forniti in PDF, ePub, MOBI e txt, per poter essere letti su qualsiasi dispositivo. Attenzione: questi non sono libri di carta, ma eBook digitali. Per maggiori informazioni, commenti, segnalazioni info@exploremore.it

 


 Per la vendita dei suoi eBook, Exploremore si affida a due dei migliori servizi disponibili on-line, PayPal e eJunkie, che garantiscono la sicurezza di ogni transazione.

 

3 Comments

  1. Daniel Viera ha detto:

    eheh beati voi italiani che potete avere tutti e due visti 🙂 Noi spagnoli in Nuova Zelanda e solo 150 visti all'anno eheh figurati… Saluti da Roma!

  2. Marco ha detto:

    Ciao Angelo, stavo rileggendo la tua conclusione/nota personale sulla Nuova Zelanda ora dopo 8 mesi che sono in NZ e devo ammettere che mi trova completamente d'accordo. Ho incontrato persone stupende, visto paesaggi incredibili, lavorato in settori dove non avrei pensato mai e devo ancora esplorare la South Island…rifarei tutto ma sono convinto che un anno in Aotearoa sia piu' che sufficiente quando sei ventenne. Mi dicessero di tornare qua tra 10 anni per mettere su famiglia e viverci per il resto della mia vita metterei la firma ad occhi chiusi, d'altra parte passare qua i prossimi anni della mia giovinezza credo mi priverebbe di tante scoperte ed esperienze che queste due isole, per quanto magiche, non possono offrirmi. Ne approfitto per ringraziarti degli spunti che la tua guida mi ha dato e dei tuoi consigli passati (alla fine per i mesi invernali mi sono stabilito a Welly invece che Auckland come mi avevi consigliato anche tu). Tu continui a viaggiare? un saluto dalla Aro Valley 😉

Rispondi