Taj Mahal: la Foto che Tutti Vogliono Scattare
17 gennaio 2014
Esplorando Majuli: la Più Grande Isola di Fiume al Mondo
23 gennaio 2014
Show all

Perché Mi Sono Cancellato da TripAdvisor

L’altro giorno ho chiuso il mio account di TripAdivsor. Non è stato così semplice, perché su TripAdvisor non esiste un pulsante “cancellami”, non c’è un modo diretto per eliminare la propria presenza e non è così chiaro come si chiude il proprio profilo, come su ogni altra community virtuale. Dopo alcune ricerche ho trovato un link ad una pagina che dice di mandare una mail ad un indirizzo, nella quale si deve chiedere che il proprio profilo venga chiuso. Un responsabile si occupa poi di chiudere manualmente gli account, e dopo alcuni giorni si viene ricontattati per essere avvertiti che la modifica è stata effettuata.

Non c’è niente di strano nella pratica di rendere più complicata la chiusura del profilo, è ovvio che il sito voglia mantenere i propri utenti in ogni modo, ma per era arrivato il momento di abbandonare la nave. Perché?

Pur dando per scontata la spontaneetà delle recensioni degli utenti, la cosa che più mi ha spinto a lasciare è stato il passaggio graduale da un semplice (per quanto ricco) sito di informazioni turistiche ad una forma di social network che aggiunge altre notifiche, e-mail, amicizie presunte ad una lista già troppo lunga di piattaforme di procrastinazione. Ogni volta che un amico di Facebook recensisce un hotel in cui mai andrò, in un posto del mondo dove non mi trovo e al quale mai mi sono interessato ricevo una mail. Ogni volta che i voti formano una classifica ricevo un altra mail. Ogni volta che per sbaglio clicco sulla pagina di un ristorante ricevo nuove recensioni nella mia casella di posta per sempre. Che posso disattivare è vero, ma perché sono attive in primo luogo? Tutte cose di cui non ho bisogno e che non mi aiutano a viaggiare meglio.

Che però funzionano. Sì, perché da quando Facebook è collegato a TripAdvisor l’attività sul sito sembra essere aumentata, ma esattamente come su Facebook si tende a dare un’immagine di sé che sia positiva perché pubblica, la necessità, che con il nickname non c’era, di darsi un’importanza ha preso il sopravvento anche sul sito di viaggi. Così si leggono recensioni superlative di attrazioni mediocri (uno non può mica dire che è stato in vacanza in un posto di merda), che continuano ad aumentare di numero in una gara pubblica a chi ha il viaggio più lungo.

Facebook o meno non sono mai riuscito molto bene a mettermi nella mentalità di chi scrive recensioni, non capisco quale sia la motivazione o il ricavo che spinge a farlo, ma la loro utilità rimane indubbia. Finché chi scrive viaggia come te. Perché se gli standard sono diversi è impossibile giudicare un hotel dagli occhi di qualcun altro. Viaggiando a lungo termine, cercando di spendere il minimo, mi sono reso conto che la maggior parte degli alberghi con recensioni negative sono molto meglio di quelli in cui mi trovo a dormire ogni notte. Con oltre 75.000.000 di recensioni è possibile sapere chi viaggia come? Non credo. Un uso che si fa di TripAdvisor, che lo porta in vantaggio rispetto alle guide turistiche, è capire dove non andare, piuttosto che dove andare, ma essendoci sempre chi si lamenta di tutto ogni recensione andrebbe presa con le pinze.

Ma con le pinze non si prende e oggi TripAdvisor può dettare il destino di albergatori e ristoratori. Gli si da troppa importanza, ed è una cosa che non sopporto. Pensa se un cameriere a paga minima si è svegliato storto e magari in un giorno di distrazione arrivano cinque review negative. Non dico che il ristorante chiude, ma probabilmente non regalerà panettoni per Natale. E questo peso del “tu non sai con chi stai parlando” che tanta gente oggi porta con sé, non rispetta il lavoro della gente (lavoro che appunto, è sempre malpagato) e porta delle conseguenze che non sempre si posso aggiustare o tenere sotto controllo.

E infine c’è l’aspetto di cui si parla più spesso. Ma queste recensioni, sono oneste? Alcune sì, altre no. Se inizialmente TripAdvisor era un portale per i viaggiatori, oggi la differenza che fa è per gli operatori del turismo. Così oggi le recensioni si comprano in comodi pacchetti da 10 o da 20 o da 50, oppure ce le scriviamo da soli, oppure si chiede all’amico, oppure usiamo un nome falso, oppure screditiamo i concorrenti. Funziona così, si sa.

E così, se delle recensioni positive non mi posso fidare perché si comprano, se di quelle negative non sono sicuro perché nell’ospitalità ci ho lavorato e delle manie di protagonismo dei clienti ne ho viste abbastanza, se chi scrive ha standard diversi dai miei, se i consigli che mi bombardano la casella di posta non hanno uso, se le informazioni non sono mai oggettive e le opinioni ormai troppo soggettive, se le raccomandazioni non possono essere migliori di quelle di guide, blog e siti specializzati, che me ne faccio di TripAdvisor? Niente.

29 Comments

  1. Giovy ha detto:

    Molto interessante il tuo punto di vista. Ci ragionerò un po' anch'io.

    • caterina ha detto:

      mi spieghi dove si comprano a 10-20-50 € le recensioni su Trip?? Io sto tribolando per farne cancellare una falsa, contreaddittoria nonchè diffamatoria e non ci riesco !!!

  2. Lety ha detto:

    pienamente d'accordo: chi nel settore turistico ci lavora o ha lavorato sa bene cosa vuol dire. Ben fatto Angelo!

  3. Ciao Angelo, io sono iscritta ma scrivo poco enienye, però frequento ogni tanto il forum di TA e sono rimasta attonita dall'ignoranza di certi "Esperti locali" che spacciano stupidaggini per sacrosante veritá.. un motivo in più per snobbare il sito? Mah.. N.b. Perché non mi arriva più la newsletter? 🙁 non quella di TA, quella di Exploremore!

  4. Roberto ha detto:

    interessante l'articolo, ma fornire i riferimenti per seguire l'esempio peraltro intelligente e non restare sul vago? Molti apprezzerebbero, certo tutti coloro che del Gufo ne hanno piene le….tasche! Grazie Butta un occhio al gruppo Gufo? No, grazie su fb. 🙂

    • Angelo Zinna ha detto:

      Ciao Roberto,
      hai ragione – per cancellarmi ho inviato una mail (in inglese) a membership@tripadvisor.com , chiedendo la chiusura dell'account. Dopo qualche giorno mi è arrivata la risposta con la conferma.
      Un saluto

      • mariana ha detto:

        Ciao Angelo!!!! vorrei un informazione se e possibbile….ho letto che hai mandato una mail ,chiedendo la chiusura dell'account…ma hai specificato il motivo ??? e sopratutto si deve scrivere solo in inglese??? Grazie ..

        • Angelo Zinna ha detto:

          Ciao Mariana,
          io ho scritto in inglese a membership@tripadvisor.com senza dare una spiegazione precisa, ho solo detto che non uso più il mio account e quindi vorrei chiuderlo.

          • Simone ha detto:

            Ciao Angelo, io ho provato a inviare la email, ma mi arriva una risposta automatica che la email non è più in uso. Ho provato anche su assistenza@tripadvisor.it.

            Inoltre il mio problema è che non ho alcun account…ho un'attività, ma io non voglio che sia su TA, quindi voglio che sia cancellata indipendentemente dalle recensioni positive o negative.

          • Angelo Zinna ha detto:

            Forse è stata cambiata la mail o forse devi scrivere all'indirizzo internazionale. Di sicuro ti dovrebbero rispondere, forse è solo il caso di trovare l'indirizzo giusto!

          • teresa ha detto:

            Esattamente come me. Le ho tentate tutte, ma per ora pare impossibile. Ho chiamato anche il garante che si trova a Roma (in Piazza Montecitorio), rispondono al tel dalle 10.00 alle 12.00. Sono stati molto cortesi, ma disgraziatamente la società non ha sede in Italia, bisogna contattare l'Inghilterra, mi hanno detto. Non mollo. Forse bisognerebbe riempire il web delle "cose pochissimo chiare" che fa TA, la gente deve sapere!
            http://www.tripadvisor.it/ShowTopic-g1-i24431-k63

      • Hotel Aurora ha detto:

        Sono la proprieta dell' Hotel Aurora SR . Vorrei cancellare la mia struttura da Tripadvisor __ __ Grazie e Saluti

  5. cristina ha detto:

    sinceramente io organizzo tutti i miei viaggi leggendo le recensioni di TA…certo non devi prendere per bibbia le recensioni, guardi le foto, appunti i lati positivi e i lati negativi considerando che non sono i tuoi, ma ti aiutano un po' a farti un'idea, ripeto, se hai l'intelligenza di capire che sono esperienze di persone che non conosci affatto. (ovviamente fanno ridere le recensioni negative dettate dalla "poca simpatia della receptionist", ma quelle vanno scartate a priori!)

    Inoltre, io non ho mai ricevuto newsletter o richieste di amicizia o collegamenti con facebook, non so cosa ti abbiano attivato nelle impostazioni… comunque, come si dice, siamo in un paese libero, quindi contento tu, siamo felici tutti 🙂

    • Angelo Zinna ha detto:

      Certo, ognuno fa come vuole, la mia era solo un riflessione personale da blog personale. Ed è vero anche tutto quello che dici te, a volte le recensioni fanno comodo (non importa comunque essere iscritti per leggerle) e le notifiche di Facebook si possono disattivare. Il punto è che semplicemente per il mio modo di viaggiare non è una risorsa efficace e molte altre fonti di informazioni sono più attendibili.
      Un saluto!

    • teresa ha detto:

      No che non siamo in un Paese completamente libero. Quella società lucra anche sul mio nome, fa fatturati enormi da paura e paga le tasse altrove. Per questo non permette la cancellazione: probabilmente resterebbe 4 gatti spellacchiati a parlasi addosso… Non lucra solo sui nomi delle attività arbitrariamente inserite (dandole in pasto non solo a gente seria, ma anche a svitati anonimi), . Non solo, lucra anche sui creduloni che ci scrivono e che pensano sia merito di Tripadvisor se fanno un bel viaggio, non si sognano di pensare che forse la maggior parte delle attività è seria e fa bene il suo lavoro.
      Che significa poi saper distinguere le rece vere da quelle false? Ma in che mondo vivete??? Se c'è anche una sola recensione falsa, a persone etiche, dovrebbe sorgere un dubbio sulla serietà di chi le mette in rete. O no?

  6. Dario ha detto:

    Ma se chiudo il mio profilo ma altri faranno nuove recensioni. ..tornerà un altra volta???

  7. marco ha detto:

    sono vittima di un gruppo di gente invidiosa e probabilmente di un ex dipendente che per "vendetta" hanno inoltrato delle recensioni molto offensive ( la mia è tra le più belle strutture della regione campania), ho incaricato il mio avvocato di intraprendere le vie legali e sto pensando di citare anche tripadvisor per fiancheggiamento, infatti il titolo e "STATE ATTENTI , SONO TRUFFATORI". ho chiesto con una mail di essere cancellato da questo portale, sono in attesa di loro decisione ho anche minacciato che sono disposto a portare anche loro in tribunale.

    chi mi da aiuto?

    grazie

    • Cristina ha detto:

      ciao Marco! anch'io mi trovo in una situazione parallela alla tua: i miei genitori sono proprietari di un ristorante trattoria in provincia di Roma. Fino a due settimane fa era tutto tranquillo, recensioni sempre molto positive, solo una nella media e nessuna scarsa o pessima. Poi all'improvviso ci arrivano una serie di recensioni assurde, diffamanti e molto offensive (forse una truffa oppure qualcuno che non ci vuole tanto bene)
      Dopo aver risposto alle recensioni e averle segnalate tutte a tripadvisor, comunque sono rimaste lì!
      Al momento non abbiamo ancora consultato un legale, ma abbiamo sporto denuncia contro ignoti per diffamazione.
      Sono passati un po' di mesi dalla tua risposta, volevo chiederti: sei riuscito a risolvere la tua situazione in merito alle recensioni oppure a cancellare la tua attività da tripadvisor?

  8. gionata ha detto:

    Ciao Angelo,

    volevo chiederti se c'è qualche novità per cancellare la propria attività su TripAdvisor?

    Grazie Gionata

  9. Rodolfo ha detto:

    Mi chiamo rodolfo e sono un ristoratore di Salerno con 40 anni di esperienza con TripAdvisor è sempre la solita solfa un ristorante qualsiasi appena aperto ha dieci recensioni buone e va subito in vetta anche se perlopiù non sono ristoranti ma surrogati . Poi vorrei far sapere che TripAdvisor emette pene senza fine perché le recensioni negative sono li a macchiare il lavoro di tutti i giorni ad anni di pubblicazione . Signori miei vorrei farvi conoscere anche il sistema che adotta TripAdvisor manda le email ma non le riceve hanno un logaritmo che a dire da loro non sbaglia mai . Noi invece lavoratori sbagliamo sempre . Ma perché poi non si possono contattare i clienti che sono sempre anonimi . Mi dispiace TripAdvinisor sei anche tu la classica sola . A scusate cercate di pagare anche le tasse invece di evaderle

  10. Grazia ha detto:

    Ti prego di ricontattarmi sto da mesi cercando di cancellarmi senza risultato. Ho scritto email mi hanno rimbalzata all infinito pare sua una questione di stato decidere di astenersi dall insistente materiale informativo martellante che nonrientrava certo tra le mie aspettative di registrazione

  11. davide ha detto:

    salve volevo sapere se si cancella l'account toglievano la pagina del ristorente su tripadvisor perche' mi sa' che non e' cosi

  12. Raffaella ha detto:

    Impossibile cancellare il profilo da tripadvisor, a me hanno cancellato la mail, dice che èinesistente però il profilo continua ad esistere e adesso non ho nemmeno più il diritto a difendermi. In quelle opinioni solo bugie che posso dimostrare con delle prove congruenti, bugie e diffamazioni. Come si può risolvere tutto questo? Potremmo firmare tutti una petizione?

  13. Marco ha detto:

    Ciao Angelo, volevo chiederti quando ti sei cancellato da trip i sono cancellate anche le recensioni da te fatte? Se si in quanto tempo? Grazie in anticipo, ciao!

  14. filippo ha detto:

    In attesa di conoscere il nome della struttura che è riuscita in questa impresa impossibile, (ed avere prova dell’avvenuto successo) considero questo articolo una vera e propria bufala.

  15. filippo ha detto:

    …ops….. Leggo meglio e mi scuso…. La cancellazione si riferisce ad Utente??? …..O ad una struttura??…..Perchè la cosa, in barba a qualsiasi forma di libertà è impossibile!!!

  16. Severino ha detto:

    Buonasera a tutti . Io ho ricevuto una warning letter e ho subito un provvedimento da tripadvisor che mi ha fatto perdere ben 30 posizioni accusandomi di usare”affiliated e family members” che scrivono recensioni favorevoli alla mia struttura e negativa nei confronti di altre per guadagnare posizioni. Tutto falso . La cosa che mi fa rabbia e: la mancanza di chiarezza ( provvedimenti presi senza chiare prove ) e secondo che non si ha nessuno strumento di tutela. Mi chiedo: e’ davvero vantaggioso essere su TA? La cosa strana e’ che questo provvedimento e’ stato preso nel momento in cui si stava scalando una classifica di 15000 esercizi e si era tra i primi 30. Ci sono ristoranti che palesamente comprano recensioni . Sto davvero valutando cosa sia piu’ vantaggioso fare. Un saluto a tutti

Rispondi