Perdersi, qui, fa parte del gioco. Viaggiare lenti, indipendenti, e con poco sulle spalle diventa più una necessità che una scelta, quando ciò che si cerca è nient'altro che l'esperienza. Racconti, idee e ispirazione, questo è Exploremore.

Seen in:

BLOG

19 settembre 2017

Libri Beat

A 60 anni dalla sua uscita, Sulla Strada di Jack Kerouac, uno dei padri della Beat Generation, vende ancora oltre 100.000 copie l’anno, continuando a propagare […]
12 settembre 2017

24 Ore in Transnistria

Superando il confine tra Moldavia e Transnistria, nell’arco dei primi cinque minuti all’interno del territorio, mi trovo di fronte a (in ordine di apparizione): mega falce […]
5 settembre 2017

On The Road: il Viaggio di Jack Kerouac in 4 Mappe

Il 5 Settembre 1957 usciva, con Viking Press, On The Road di Jack Kerouac. Il libro, diventato simbolo della Beat Generation, racconta i viaggi dell’alter ego […]
1 settembre 2017

Il Primo Giorno di Armenia

Un camionista di Kutaisi ci aveva caricato a circa 80 chilometri dal confine, più o meno nel mezzo tra le città di Akhaltiskhe ed Alkhalkalaki. Ci […]
24 agosto 2017

Via Terra: da Amsterdam a Kiev

La ragione per cui sono partito verso est è che di prenotare, quest’estate, non mi andava proprio. Non sapevo con esattezza quando mi sarei liberato dagli […]
22 luglio 2017

Il Primo Giorno di Polonia

L’unica cosa buona di andare a Szczecin è che per andare a Szczecin si può prenotare via internet, altrimenti sai che casino sarebbe dover pronunciare un […]

IL LIBRO

Un altro bicchiere di arak - di Angelo Zinna

Un Altro Bicchiere di Arak

In Iran attraverso la Via della Seta

di Angelo Zinna

Villaggio Maori Edizioni (2016)

Angelo Zinna è alla ricerca di un'esperienza che possa dare senso alla sua vita. Lascia l'Italia per intraprendere un viaggio di pochi mesi, ma farà ritorno solo cinque anni dopo, in seguito ad un lento viaggio da oriente a occidente, attraverso l'antica Via della Seta. È attraverso il suo vissuto che l'autore ci dà un'immagine nuova di un paese fin'ora poco conosciuto e troppo spesso identificato con la sua storia più negativa. Tra bicchieri di arak, calle-pace e hijab, dopo i numerosi passaggi in autostop, i doni ricevuti, le nuove amicizie e gli inaspettati inviti in casa, ci rendiamo conto che resistere oggi è, anche, viaggiare senza limiti di confini, senza pregiudizi nei confronti del diverso.
 

GUIDE

Working Holiday Australia
Working Holiday Nuova Zelanda

VIDEO