10 Cose da Fare a Melbourne
3 ottobre 2010
Be Dingo-Safe: A Piedi Su Fraser Island
7 ottobre 2010
Show all

Lo Zaino Perfetto: Come Scegliere uno Zaino da Viaggio

Dopo quel fatale giorno in cui fui derubato del mio fidato Ferrino Voyager, ho girato il mondo alla ricerca di uno zaino perfetto, senza successo, dalle vie più malfamate della Cambogia ai lussuriosi centri commerciali d’Australia. Cercavo un zaino che si prendesse cura di me, un amico, a cui potessi affidare i miei oggetti più preziosi, che potesse contenere i miei segreti. Quali sono le caratteristiche di uno zaino perfetto? Come scegliere quello giusto tra centinaia di modelli? Ecco i miei suggerimenti:

1. Apertura centrale. Evitate uno zaino che si può riempire soltanto da sopra, altrimenti ogni volta che dovrete prendere qualcosa che è alla base sarete costretti a tirare fuori tutto. I migliori hanno tre aperture, la classica dall’alto, una centrale e una sotto, utile per mettere le scarpe, dato che generalmente porta ad uno spazio divisibile dal resto.

2. Più tasche ha, meglio è. Oltre allo scompartimento principale in cui mettere i vestiti, una serie di tasche più piccole farà sempre comodo, per tenere oggetti a portata di mano, separare qualcosa di sporco dai vestiti puliti, o semplicemente per evitare confusione. Alcuni zaini hanno tasche frigo, tasche nascoste per tenere documenti o soldi, scomparti per computer o I-pod e chi ne ha più ne metta, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

3. Taglia. Qui la scelta si fa difficile, perchè vogliamo uno zaino abbastanza grande da contenere tutto il necessario, ma abbastanza piccolo da non diventare troppo pesante. Per un viaggio a lungo termine può essere difficile preparare la valigia, ma avendo uno zaino di dimensioni ridotte si è certi di portare con sé solo l’essenziale. Generalmente si tende a riempire tutto lo spazio a disposizione, avere quindi una taglia gigante, diventa problematico per il peso. Di media, uno zaino da 60-70 litri è una misura sufficiente, c’è poi chi è bravo e viaggia con 40, e chi si spacca la schiena con 100.

4. Impermeabilità. Nessuno zaino è completamente impermeabile, ma è importante che alcune parti siano fatte di tessuto resistente all’acqua per non farlo diventare una spugna alla prima pioggia. Molti offrono un telo antipioggia nascosto nella parte bassa, da tirare fuori in caso di emergenza, ma un sacco nero dell’immondizia a portata di mano avrà la stessa utilità.

5. Schienale. Una delle parti più importanti per la salute è sicuramente lo schienale. Deve essere rigido, con dei cuscinetti che appoggiano tra le scapole e sulla spina dorsale. È importante che sia regolabile, per poterlo adattare perfettamente alla vostra schiena.

6. Elastici. Quasi tutti gli zaini hanno degli elastici esterni nella parte alta o al centro. Questi fanno comodo sia per appendere una giacca o un paio di scarpe quando inizia a fare caldo, ma anche per tenere un sacco a pelo o un materassino che è stato in terra, non a contatto con i vestiti.

7. Cerniere, cuciture e agganci. Anche se non sempre è facile vedere le cuciture, è importante controllare che le cerniere e gli agganci siano robusti e resistenti, la cosa più noiosa è una cerniera che si rompe per strada, o un aggancio che salta quando scaraventano il tuo zaino sull’aereo. Di solito comprando uno zaino di marca queste parti sono buone e resistenti, comprando invece uno zaino da poco sono queste le prime parti a rompersi nel momento in cui un minimo di peso viene aggiunto.

8. Marca. Non c’è una marca in particolare, ce ne sono decine e decine che vendono prodotti di qualità. Gli zaini costano, è vero, ma il consiglio è di spendere un po’ di più la prima, ed essere sicuri di avere sulle spalle un bagaglio affidabile. Cercate prodotti simili di diverse marche, non è necessario spendere 400 o 500 euro, tra i 100 e i 200 euro, in Italia, si possono trovare ottimi zaini che vi accompagneranno per tutta la vita.

9. Spalliere e agganci frontali. Le spalliere devono essere robuste, massicce e morbide se non volete trovavi con dei segni di frusta sulle spalle. Nonostante abbiate 20kg addosso, mantenere il peso più attaccato possibile alla schiena vi farà soffrire meno, è quindi importante avere un aggancio sul petto e una cintura sull’addome, per allentare il peso dalle spalle e distribuirlo meglio sul corpo. Anche qui, controllate che tutto sia regolabile e resistente sotto sforzo.

10. Estetica. Per concludere, scordatevi tutto ciò che avete letto fino ad ora, se pensate che uno zaino sia brutto, non compratelo. Uno zaino deve essere bello, vi deve piacere, ci dovrete convivere per anni, quindi è giusto che anche l’occhio abbia la sua parte.

Altri consigli? Lasciate un commento!

7 Comments

  1. Julie Kohler ha detto:

    Niente da dire, i Ferrino restano sempre i migliori sia per praticità che per funzionalità.

  2. Julie Kohler ha detto:

    questa è la peculiarità delle copie orientali… sembrano identiche ma poi nel giro di pochi mesi tendono all'autodistruzione… eheheh

  3. Vittorio Vittori ha detto:

    Bel post, complimenti! Partendo per la Cambogia, stavo cercando consigli utili, e alla fine ho capito perché adoro il mio zaino, perché è suddiviso in due scomparti! Piano di sopra e piano di sotto, non ci avevo pensato ma effettivamente è una delle cose che trovo più utili del mio zaino!

  4. fivefix ha detto:

    Consiglio di buttare un occhio al Decathlon, ne ho preso uno dalla buona capienza e di misura adatta per passare come bagaglio a mano, i litri non li ricordo. Prezzo? Sotto i 100€

  5. Walter Zollo ha detto:

    Ciao sto pensando di acquistare uno zaino e volevo dei consigli. Sto facendo lo SVE in Francia per un anno quindi quasi ogni weekend parto x visitare qualcosa, vorrei uno zaino diciamo medio che vada bene x viaggi da 3 a 7 giorni, che sia comodo da portare in giro x le spalle e la schiena, ho visto gli zaini da cabina invece di quelli da trekking ma non hanno la cintura in vita giusto? Non è un fattore importante che rende lo zaino non troppo comodo x spalle e schiena? cosa mi consigliate? che capienza? Non so da quanti litri prenderlo. Per fare un paragone un trolley bagaglio a mano quanti litri è? Grazie mille

Rispondi